IERI OGGI & DOMANI

Reply

Il barattolo, confetture & salse sotto vetro

« Older   Newer »
view post Posted on 21/6/2010, 10:21 Quote
Avatar

Dagherrotipista

Group:
Eternauta fondatore
Posts:
16,196
Location:
Finisterræ

Status:


Era da secoli che non ci mettevo più il dito dentro:

image


ed é sempre un gran bel gusto !

Ecco lo spunto per parlare delle confetture e delle salse sotto vetro ( o similari) che non potevo assimilare al topic sulle scatolette per ovvi motivi: la scatoletta é quasi sempre il succedaneo di qualcosa di fresco, la confettura o la salsa no, benché una salsa possa anche essere preparata e consumata fresca.

Ho un rapporto contrastato con le confetture (in lingua inglese c'é la famosa distinzione: marmalade=confettura realizzata esclusivamente con agrumi, jam= tutte le altre confetture di frutta) : sto ore a rimirare i barattoli sugli scaffali e a leggere le etichette, magari estasiato dalle descrizioni. Non quelle semplici o pseudo naturalistiche, ma quelle composte e strane: una delle preferite, ora introvabile, era la Zuegg con i fichi e le mandorle. Poi svanisce l'attrazione, vuoi per motivi dietologici o per evitare affollamenti di superfluo in dispensa.

Comunque le marmalade della Tiptree erano e restano un classico: ieri ho comprato questa "Tawny", fatta con arance e buccia tagliata spessa.
Dando un'occhiata al sito della Tiptree (era una dei marchi che, appena sbarcati in UK, si andava a cercare perché allora molto difficile da trovare in Italia) sono rimasto un'oretta buona a leggere le etichette delle salse (gli inglesi hanno imparato la lezione dagli Indiani, sull'equilibrio delicato e nobile della frutta e delle spezie per comporre salse), estasiato dal mix irripetibile di ingredienti.

Debbo dire che le delikatessen sotto vetro mi attirano parecchio, salvo magari lasciarle in un angolo perché non trovo la combinazione alimentare per gustarle o per pura dimenticanza o, anche, per delusione degustativa (di recente, un mosto cotto che si prometteva piccante l'ho abbandonato al suo destino, per manifesta menzogna !).
Il barattolo di delizia calabrese a base di peperoncino, di cui sono l'unico fruitore, ha invece una storia a sé stante, avendo un turnover frenetico nel ripiano del frigorifero :).

Edited by surcouf - 21/6/2010, 11:27

Non c'é altra divinità al di fuori dei diritti umani (Karim Amer)
Non vogliamo un mondo dove la garanzia di non morire di fame si scambia contro il rischio di morire di noia (R. Vaneigem)
Breizh gant kalon ha kalon a-gleiz

 
PM Email Web  Top
view post Posted on 21/6/2010, 11:06 Quote
Avatar


Linotipista

Group:
Eternauta
Posts:
14,941
Location:
Coop City

Status:


CITAZIONE (surcouf @ 21/6/2010, 10:21)
una delle preferite, ora introvabile, era la Zuegg con i fichi e le mandorle.

Prova a cercare (altrimenti te la mando io, ce l'ha mia moglie in negozio!) quella della Chiaverini, uno spettacolo.
Purtroppo non la fanno più nel classico barattolo di cartone stagnato,
image ma la qualità è sempre la stessa
(chiaverini è un piccolo produttore fiorentino, ma qua si trova anche in alcune grandi distribuzioni, per cui anche fuori dalla toscana credo che si possa reperire)

perchè non le piace l'Unione Europea?
Non mi piace un'oligarchia che trova normale prendere i soldi dai conti correnti degli individui, di notte, come fanno i ladri
E. Luttwak

10487435_797362180308482_2125885898486108296_n
 
PM Email  Top
view post Posted on 21/6/2010, 11:07 Quote
Avatar


Gutenberg

Group:
Eternauta
Posts:
9,521
Location:
Modena

Status:


le marmelades sono sempre piaciute moltissimo anche a me; mio suocero fino al '96 aveva una pasticceria/gelateria/enoteca e ne teneva una bella selezione dall'Inghilterra, per cui ne ho assaggiate parecchie.
Ho una predilezione per gli agrumi e in particolare per le scorze, quindi....

Su piccanteze millantate ti capisco beinssimo e spesso mi sono trovata a condividere la tua stessa delusione: da noi imperversano le composte (o mostarde) di cipolle all'aceto balsamico e simili, ma di solito sono deludenti.

Restando invece sul classico, da segnalare le Conserve Della Nonna, fatte dalle mie parti che portano avanti le classiche marmellate della nostra tradizione locale, tipicamente usate per crostate, tortelli fritti o al forno e bensoni (o pinze, o ciambelle, o bussilani, a seconda delle zone)

image
fatta con l'amarena brusca di Modena, da poco igp.

image
classica marmellata poco dolce da crostata

image

mostarda bolognese fatta anche con le mele cotogne, una rarità che ormai non fa più nessuno

qui si trovano anche nella GDO ma non so che distribuzione abbiano fuori dall'Emilia Romagna







I don't see the end of anything, only beginnings and expansions PM

Lascia andare le persone che condividono solo lamentele, problemi, storie disastrose, paura e giudizio sugli altri. Se qualcuno cerca un cestino per buttare la sua immondizia, fa sì che non sia la tua mente. (Dalai Lama)

Gonna keep on tryin'
Till I reach my highest ground...
SW
 
PM Email  Top
view post Posted on 21/6/2010, 11:29 Quote
Avatar


Linotipista

Group:
Eternauta
Posts:
10,907

Status:


Cocumola è un paesino a due passi dai posti più belli del Salento: Otranto e Castro.
Qui, si producono, a livello artigianale, squisite marmellate e composte realizzate con la più gustosa frutta accarezzata dal nostro sole abbacinante.
INFUSO NATURA è un marchio piuttosto giovane, ma coniuga tradizione a tecnologia con risultati eccellenti.


www.infusonatura.it/about_us.asp

Inutile dire che, grazie all'abbondanza di alberi di mela cotogna...il fiore all'occhiello della produzione...è la cotognata.
image
L'ho vista preparare tante volte a casa di zie e nonne... Una faticata!
A me personalmente non piace...troppo dolce... Ma è molto apprezzata.
In questo dolce, diffusissimo in Puglia, si ritrovano la semplicità e l´esperienza antica in grado di trasformare quello che forse è uno dei più rudi frutti della terra, le mele cotogne, in una prelibatezza presente in ogni pasticceria pugliese ormai da secoli, ancora oggi molto diffusa. Le origini del Melo Cotogno (Cydonia Oblunga), piccolo ma robusto albero appartenente alla famiglia delle Rosacee Pomoidee, sono antichissime, arrivò qui dall´Asia minore, e subito divenne quasi un simbolo di questa terra (lo ritroviamo persino nei decori barocchi a scalpellino, come segno distintivo del barocco Leccese). Cresce nelle campagne del Salento in piccole zone alluvionali, e in tempi antichi veniva coltivato come albero da ornamento nei giardini delle case patronali. I frutti sono nodosi e duri, maturano tra la fine dell´estate e l´inizio dell´autunno ed hanno un sapore astringente, con un torsolo al centro e piccoli semi neri, esattamente come le mele. La Cotognata è una conserva, anche se un po´ speciale: si può descrivere come una marmellata molto densa di consistenza tale da poter essere consumata senza essere spalmata, non dolcissima, dall´aspetto quasi translucido e dai caldi colori autunnali (tipico il bruno-rossastro), con profumo intenso e aromatico. Si ottiene dalla cottura lentissima delle mele cotogne, con un procedimento piuttosto semplice: le mele cotte sono passate al setaccio e messe nuovamente su fuoco bassissimo con l´aggiunta di zucchero, fino a raggiungere la consistenza e il caratteristico colore. Si conserva, poi, in stampi rettangolari, che la tradizione vuole di giunco foderato di garza sottile. Il profumo della cotognata è uno di quegli aromi che caratterizzano l´atmosfera invernale. Il primo “assaggio”, infatti, ha luogo all´inizio dell´inverno, assieme ai fichi secchi e alla prima pasta di mandorle. Si gusta semplicemente prendendone un pezzetto in mano, o si serve in un piattino con l´aggiunta di un po´ di zucchero semolato o di quanto la fantasia del pasticcere consiglia. Si accompagna splendidamente con un bicchierino di rosolio fatto in casa (magari un Nocino) oppure, ancora meglio, con un Primitivo dolce naturale. Di questo dolce non ci viene tramandata una ricetta precisa, gli ingredienti si mescolano all´occorrenza, a seconda del tipo di frutto o della zona geografica. In alcune zone, ad esempio, si aggiunge succo di limone, in altre pinoli e noci, sarebbe, dunque, impossibile catalogare e riferire ciascuna ricetta per ciascuna zona, possiamo solo dire che, in virtù della sua semplicità e versatilità, quella che forse maggiormente rappresenta la regione è la “Cotognata Leccese

Ora che ci penso...era proprio il "Bar della Cotognata Leccese" quello dove prendemmo un aperitivo con la "banda Iod"...qualche estate fa... :)

save_the_children_logo
Scintilla è praticamente perfetta quindi per compensare tanta perfezione le è stata data come "contrappasso dantesco" questa caratteristica di "Interismo degenere"(Kaesust)


Tu prova ad avere un mondo nel cuore e non riesci ad esprimerlo con le parole,
e la luce del giorno si divide la piazza tra un villaggio che ride e te, lo scemo che passa
e neppure la notte ti lascia da solo:gli altri sognan se stessi e tu sogni di loro (F. De Andrè)


Benché il mare abbia bussato alla porta
le nostre vite
troveranno un modo per andare avanti
Una volta che hai visto una Fine del Mondo,
le hai viste tutte.
GC
 
PM Email  Top
view post Posted on 24/6/2010, 17:08 Quote
Avatar

Dagherrotipista

Group:
Eternauta fondatore
Posts:
16,196
Location:
Finisterræ

Status:


CITAZIONE (Frankie&Johnny @ 21/6/2010, 11:06)
CITAZIONE (surcouf @ 21/6/2010, 10:21)
una delle preferite, ora introvabile, era la Zuegg con i fichi e le mandorle.

Prova a cercare (altrimenti te la mando io, ce l'ha mia moglie in negozio!) quella della Chiaverini, uno spettacolo.

Quel barattolo mi risveglia qualcosa: o l'ho già visto e qualcun'altro ne produce una simile.
Tu dici che la Chiaverini ne fa una di fichi e mandorle ?
Mi metto alla ricerca, sennò ci si sente ^_^


Non c'é altra divinità al di fuori dei diritti umani (Karim Amer)
Non vogliamo un mondo dove la garanzia di non morire di fame si scambia contro il rischio di morire di noia (R. Vaneigem)
Breizh gant kalon ha kalon a-gleiz

 
PM Email Web  Top
Lady Juliet
view post Posted on 24/6/2010, 17:38 Quote




CITAZIONE (surcouf @ 24/6/2010, 17:08)
CITAZIONE (Frankie&Johnny @ 21/6/2010, 11:06)
Prova a cercare (altrimenti te la mando io, ce l'ha mia moglie in negozio!) quella della Chiaverini, uno spettacolo.

Quel barattolo mi risveglia qualcosa: o l'ho già visto e qualcun'altro ne produce una simile.
Tu dici che la Chiaverini ne fa una di fichi e mandorle ?
Mi metto alla ricerca, sennò ci si sente ^_^

In commercio non ricordo di avere visto marmellata di "fichi e mandorle" in barattolo (si potrebbe fare in casa, esiste la ricetta), della Zuegg esiste la marmellata di "Fichi e noci".

Sempre in barattolo ottimi i fichi interi e mandorle, i fichi maritati (credo sia una ricetta salentina), e fichi sotto spirito, quelli al cioccolato etc...

Ottimi! :)
 
Top
view post Posted on 25/6/2010, 21:32 Quote
Avatar

Dagherrotipista

Group:
Eternauta fondatore
Posts:
16,196
Location:
Finisterræ

Status:


CITAZIONE (Lady Juliet @ 24/6/2010, 17:38)
CITAZIONE (surcouf @ 24/6/2010, 17:08)
Quel barattolo mi risveglia qualcosa: o l'ho già visto e qualcun'altro ne produce una simile.
Tu dici che la Chiaverini ne fa una di fichi e mandorle ?
Mi metto alla ricerca, sennò ci si sente ^_^

In commercio non ricordo di avere visto marmellata di "fichi e mandorle" in barattolo (si potrebbe fare in casa, esiste la ricetta), della Zuegg esiste la marmellata di "Fichi e noci".

Forse hai ragione: allora l'accoppiata deve essere Fichi+Noci e l'altra Ciliegie+Mandorle. Devo verificare....
E' così ! Passato troppo tempo dall'ultimo assaggio.... Fichi Rossi & Noci


Non c'é altra divinità al di fuori dei diritti umani (Karim Amer)
Non vogliamo un mondo dove la garanzia di non morire di fame si scambia contro il rischio di morire di noia (R. Vaneigem)
Breizh gant kalon ha kalon a-gleiz

 
PM Email Web  Top
Lady Juliet
view post Posted on 3/7/2010, 13:31 Quote




CITAZIONE (surcouf @ 25/6/2010, 21:32)
CITAZIONE (Lady Juliet @ 24/6/2010, 17:38)
In commercio non ricordo di avere visto marmellata di "fichi e mandorle" in barattolo (si potrebbe fare in casa, esiste la ricetta), della Zuegg esiste la marmellata di "Fichi e noci".

Forse hai ragione: allora l'accoppiata deve essere Fichi+Noci e l'altra Ciliegie+Mandorle. Devo verificare....
E' così ! Passato troppo tempo dall'ultimo assaggio.... Fichi Rossi & Noci

A proposito di fichi, sicuramente conosci la specialità piemontese: fichi caramellati, o meglio sciroppati, fatti cuocere in acqua e zucchero e poi ritirati a caldo nei vasetti.

Altra marmellata incredibile (secondo me tutto sommato la migliore) è quella di albicocche.
Albicocche carnose e mature al punto giusto, ancora calde di sole e messe in tegame con zucchero a piacere e scorza di limone. Si fa la prova della goccia sul piatto, liquore volendo e ... via! :)


image





a volte mi diverto a confezionare i vestitini dei barattoli, i cappellini e le etichette ... e diventano dei bei cadeaux
 
PM  Top
view post Posted on 2/11/2010, 19:38 Quote
Avatar


Piccolo scrivano fiorentino

Group:
Eternauta
Posts:
650

Status:


Amo le confetture e le conserve.
Recentemente in Valtellina ho fatto scorta di confettura di amarene, introvabile dalle nostre parti.

Recentemente (quasi, era estate) ho preparato la salsa senapata di corniole da accostare ai classici bolliti lombardi.
Una gran faticata (dalla raccolta alla spremitura) per un risultato un po' deludente.
Come al solito, poi, lascio i lavori a metà e non faccio del buon packaging (in questo sono molto italiana...bisognerebbe imparare dai francesi). Per cui regalo vasetti bormioli senza neppure uno straccio di etichetta.
Però le mie giardiniere e i miei sottoli sono apprezzatissimi ugualmente ;)
s
 
PM Email  Top
Lady Juliet
view post Posted on 15/12/2010, 11:51 Quote




Marmellata di prugne e gelatina di kaki


image




la marmellata (o gelatina ) di kaki è un' ottima soluzione per sfruttare la gran quantità di questi frutti che giungono a maturazione tutti insieme. aromatizzata con liquori, verrà impiegata in unione con altre marmellate e frutta, a piacere, nella preparazione di crostate e di dolci...
 
PM  Top
9 replies since 21/6/2010, 10:21
 
Reply